giovedì 1 marzo 2018

LA SERE A ROMA

Roma-neve
Castel Sant'Angelo

Chi se lo sarebbe immaginato che un fine settimana a Roma, a fine febbraio, si sarebbe rivelato bianco e gelato? Sabato e domenica la pioggia è caduta inesorabile, mettendo a dura prova i miei scarponcini impermeabile e soprattutto la mia meteoropatia galoppante. Ma quale incanto, lunedì, svegliarsi con 5 cm di neve che imbiancavano strade, monumenti e i famosi pini di Roma...

Certo, un grande disagio, in particolare per una città che non è abituata a fare i conti con spazzaneve e scarponi, e ancora più disagio all'ora di dover riprendere il treno... ma ormai sappiamo tutti il caos che hanno scatenato quei 5 cm di neve, quindi non vi annoio oltre.

Piazza S. Pietro


Roma-neve
Piazza Navona

La mia visita a Roma nasceva da interessi vari, da amici da rivedere e una mostra da visitare, ma perché non approfittarne per girasi qualche libreria indipendente? Ho chiesto consiglio a voi, su Facebook, e in tanti mi avete scritto nomi e indirizzi! Carinissimi, davvero. Purtroppo il tempo non era infinito, Roma è grandicella, il fidanzato è buono ma ha la sua pazienza ha un limite e il meteo non ha aiutato. Un paio di librerie però le ho scovate e ci ho lasciato il cuore! E la lista la custodisco per continuare a esplorare alla prossima occasione.

La Libreria Altroquando
via del Governo Vecchio 82
Altroquando


La Libreria Giufà
via degli Aurunci 38
Giufà-Libreria


La Libreria Fahreneit
Campo de' Fiori 44
Purtroppo l'ho scoperta solo lunedì, giornata di chiusura!
libreria-fahrenheit

Nessun commento:

Posta un commento

Commentate, commentate!!
Sono curiosissima: voi cosa ne pensate? Opinioni simili o diverse, riflessioni e pensieri sconclusionati... tutto fa brodo (come si dice dalle mie parti)... e tutto arricchisce.

Non saranno invece benvenuti messaggi di spam, offese e volgarate in generale. Scusate la precisazione. E grazie, amici lettori!!