martedì 24 ottobre 2017

LA SERE VI LEGGE... EDGAR ALLAN POE

la-Sere-vi-legge

Ottobre volge al termine, tra qualche giorno si cambia l'ora, forse sta arrivando un po' di freddo e da qualche giorno si cominciano a vedere zucche, cioccolatini e scheletri al supermercato, in preparazione di Halloween. Non potevo quindi lasciarmi sfuggire questa occasione per proporvi un nuovo appuntamento con la Sere vi legge, dedicato al grottesco e al mistero. Insomma, l'avete già capito: il nostro ospite questa volta sarà Edgar Allan Poe, con addirittura tre dei suoi racconti. Ci sarà qualche brivido, ma tranquilli, sono a prova di fifone!


Allora tenetevi pronti perché per la terza volta, la Sere vi invita a casa sua per un bicchiere di vino e un racconto da ascoltare. Ecco i dettagli.


♧♧♧♧♧♧

Lunedì 30 ottobre ore 21.00
La Sere vi legge...
Il cuore rivelatore, La Maschera della Morte Rossa e Il barile di Amontillado 
di Edgar Allan Poe

* I posti sono limitati (la casa non è una reggia) ed è quindi obbligatoria la prenotazione, scrivendo a quandolaserelegge@gmail.com. Riceverete così anche le indicazioni su come arrivare.
** A vostra discrezione, potrete lasciare una piccola offerta libera, come contributo alla serata.

♧♧♧♧♧♧




Edgar Allan Poe (1809-1849) nasce a Boston da due attori girovaghi. Nel corso della sua breve carriera, dà un contributo fondamentale alla letteratura fantastica, gialla, noir e horror. Nei suoi scritti l'orrore viene declinato in una grande varietà di situazioni ed è alimentato dall'introspezione psicologica, dal sovrannaturale e dall'attenzione all'oscurità insita nell'animo umano.

I Racconti dell'incubo e del terrore sono una delle prime tre edizioni originali dei racconti di Poe e sono stati pubblicati nel 1845. Sono tutti in stile gotico, un genere seguito per assecondare il gusto del pubblico e infatti la maggior parte delle sue tematiche ricorrenti hanno a che fare con la morte, la follia e le paure più recondite dell'uomo. Le storie alternano scene di comico e di grottesco, fino a raggiungere momenti di massima tensione in sequenze di omicidio, o di terrore puro, nei momenti tragici di morte, quando i protagonisti entrano a contatto con spiriti demoniaci.

Nessun commento:

Posta un commento

Commentate, commentate!!
Sono curiosissima: voi cosa ne pensate? Opinioni simili o diverse, riflessioni e pensieri sconclusionati... tutto fa brodo (come si dice dalle mie parti)... e tutto arricchisce.

Non saranno invece benvenuti messaggi di spam, offese e volgarate in generale. Scusate la precisazione. E grazie, amici lettori!!